Delusioni D’Amore

Come Superare Una Delusione d'Amore

Delusioni D'Amore

Come superare una delusione d'amore: guida completa

Sommario

Delusioni d'Amore, cosa sono e come uscirne

In questo articolo cercheremo nel nostro piccolo di poter aiutare le persone che sono afflitte da pene d'amore cercando di dare dei consigli preziosi per aiutarle a tamponare nell'immediato la sofferenza e dando spunti per ripartire da subito andando incontro ad una vita nuova.
Prima di poterti innamorare di nuovo occorre superare le delusioni d'amore, di cui parleremo oggi. L'affettività, i sentimenti, l'amore sono la parte più corposa della vita di una persona.
Trovarsi ad affrontare una grossa delusione in quest'ambito può essere un'esperienza devastante, difficile, molto impegnativa. Le delusioni d'amore hanno il potere di distruggere il cuore e togliere il sorriso a chi le vive e spesso lasciano odio e rancore verso la persona che si amava. Spesso si prova tanta rabbia che si gestisce a fatica.

Questa situazione di malessere può ripercuotersi in altri settori della vita, facendo crollare l'autostima e comportando problemi importanti anche in ambito familiare e professionale.

Chi soffre per amore tende a ripudiare le interazioni sociali, a non fidarsi della gente, a chiudersi a riccio in se stesso, precludendosi l'occasione di rifarsi una vita e di riacquistare la serenità alla quale ha diritto. Spesso molte persone si chiudono nel guscio e non sanno non sanno piu' lottare contro la solitudine.

Come si può fare per uscire dal tunnel della delusione affettiva? Aspetto fondamentale e' compenetrare profondamente il senso del significato della parola amore: amare vuol dire non perdere mai la speranza anche dopo un dispiacere, la persona che sa amare non perde mai questa speranza!

Le delusioni d'amore: cosa sono?

Ma cosa vuol dire in pratica nella propria vita provare una forte delusione d'amore? Essere delusi è, spesso, molto peggio che sentirsi arrabbiati. Questo e' quello che succede quando finisce una storia d'amore. La rabbia verso un partner che si è comportato male può essere un sentimento sano, che aiuta a prendere coscienza di una relazione che non può funzionare e a chiuderla in modo consapevole.

Il mal d'amore, invece, ha una sfumatura ed un sapore molto diversi.

  • Chi è ferito al cuore  vede tradite le sue aspettative, si rende conto di aver valutato erroneamente una persona, di aver puntato su un cavallo sbagliato.

La delusione, oltre al dispiacere, porta con sè un corollario di sentimenti difficili da gestire: senso di colpa, messa in discussione di se stessi e delle proprie capacità di giudizio, calo dell'autostima.

La delusione deriva, quasi sempre, da storie chiuse senza una motivazione.

Se si viene lasciati da un giorno all'altro, senza capirne effettivamente la causa e il motivo, non si riesce neanche ad elaborare correttamente il distacco e il lutto.

Perdere la persona amata, infatti, equivale a un vero e proprio lutto.

Emotivamente si vive lo stesso dolore e il suo superamento è paragonabile a quello che si deve avere la forza di compiere quando muore qualcuno.

Occorre anche lasciarsi alle spalle il passato e saper perdonare e dimenticare se si e' stati traditi ad esempio: non tutte le persone sono uguali.

I sintomi delle delusioni d'amore

Chi è deluso per amore può arrivare a stare male anche fisicamente.

  1. Il senso di prostrazione, dopo la perdita di una persona amata, porta a sentire un grande vuoto dentro di sè, una disperazione che non si sa come fronteggiare, come sfogare e come gestire.
  2. I comportamenti più comuni sono il pianto, che spesso arriva senza preavviso e può manifestarsi in crisi acute, caratterizzate dall'incapacità di fermarsi o controllarsi. Si può soffrire di insonnia, di nervosismo, di tristezza profonda.

Cerca di non farti sommergere dall'onda d'urto del dolore

Il mal d'amore passa presto, come dice il proverbio "il tempo e' galantuomo".

Dopo una delusione d'amore è possibile sperimentare forti mal di testa, nausea, repulsione per il cibo, dolori muscolari.

Qualcuno sostiene di sentire delle fitte al petto, come accade nella sindrome del cuore spezzato, una patologia psicosomatica riconosciuta dalla Comunità Medico Scientifica.

Questa sindrome comporta aritmie cardiache, tachicardia, dolori di tipo trafittivo in corrispondenza del cuore, sensazione di vertigine e di svenimento imminente.

Infine, chi sta affrontando il mald'amore  può sentirsi intimidito dal mondo esterno, non aver voglia di uscire neanche per andare a lavorare o per fare la spesa, può arrivare a sentirsi al sicuro solo in casa propria senza avere interazioni con nessuno.

Tutto questo, se non curato tempestivamente, può portare a depressione, attacchi di panico, ansia e problemi comportamentali che limitano la possibilità di fare nuove amicizie e riprendere in mano la propria vita affettiva.

Riprendersi da una delusione amorosa: è possibile?

Le delusioni d'amore sono situazioni molto dolorose, difficili da gestire.

Per fortuna, l'essere umano è dotato di una forza intrinseca, di risorse immense delle quali spesso non si ha nemmeno l'effettiva percezione.

L'istinto di sopravvivenza, e l'istinto della ricerca della felicità, interferiscono con il malessere e aiutano a superarlo, a poco a poco.

Quando si vive una delusione ci sono diversi passaggi da accettare, per arrivare a superarla: il dolore va accolto. Negarlo, far finta di non vederlo, ignorarlo, non è salutare.

Se si è feriti al cuore e si sta male è giusto piangere, urlare, sfogarsi, scagliare un oggetto contro un muro se questo può servire a scaricare il proprio dolore.

Una fase di intenso dolore, in cui si sta male, è da considerarsi normale e va vissuta con consapevolezza.

Riprendi in mano la tua vita, reagisci al dolore

Iscriviti in palestra, smetti di fumare, fai una dieta o regalati delle nuove cose. Forse non era poi tanto un male se non e' andata bene la cosa con quel tale o tizia: hai mai pensato che non saresti mai stato felice con quella persona?

Non bisogna vergognarsi di piangere, è una reazione positiva, aiuta a liberarsi. Bisogna dare a se stessi la possibilità di esprimere il dolore, di portarlo all'esterno, di buttarlo fuori

  • la presa di coscienza: si arriva a un punto in cui il pianto e il dolore finiscono. Si è stremati, si è stanchi anche fisicamente.
  • È il momento in cui bisogna sforzarsi di prendere atto che la relazione è finita. A questo punto si può cercare di individuarne i motivi, di fare mente locale per capire se ci fossero stati dei segnali premonitori.
  • Capire le motivazioni di un abbandono è importante per superare il dolore e il dispiacere
  • Il superamento della fase della sofferenza: una volta presa coscienza del fatto che una storia d'amore è finita, bisogna far appello a tutta la propria forza interiore e cercare di superare.
  • Cerca di non troncare con il tuo ex ma di trasformare l'amore in un sentimento più profondo.

Bisogna tener sempre presente il concetto che, se qualcuno ha deciso di andarsene, non se ne ha nessuna colpa.

Il partner non è andato via perché non si è abbastanza belli, intelligenti, brillanti, giusti.

A volte, semplicemente, le persone scelgono altre strade, magari sbagliando.

Forse la colpa è sua: è lui/lei che ha fatto delle valutazioni sbagliate, andando via

In questa fase è importante non cadere nella trappola dei sensi di colpa, dell'auto-punizione o pensare di essere sbagliati.

Bisogna sempre tenere bene a mente le proprie potenzialità e i propri pregi e pensare che tutto l'amore che si ha dentro può ancora essere dato, elargito a piene mani a qualcuno che dimostrerà di apprezzarlo come merita.Con questa consapevolezza interiore e serenità d'animo sarà più facile trovare l'anima gemella e riconoscerla.

Delusioni D'Amore

Riprendere ad amare la vita dopo una delusione in campo amoroso

Aforismi sui quali riflettere sulle delusioni d'amore

Ci sono alcuni concetti molto importanti, riassunti in famosi aforismi, che possono aiutare a guarire da una ferita  d'amore.

Eccone un elenco, scelti tra i più significativi:

  • "Certe persone ti pestano un piede e chiedono scusa, altre ti calpestano il cuore ma non se ne accorgono": decolpevolizzare il partner che ha ferito può aiutare.

Molte persone, spesso, fanno del male senza volerlo, senza capirlo, pensando di fare la scelta giusta.

  • "Non mi manca quello che mostravi di essere, mi manca quello che pensavo tu fossi": l'ha detto Alda Merini. Riflettere su questo aiuta: si sta soffrendo per qualcuno che ha dimostrato di non essere ciò che si pensava fosse. Vale la pena?
  • "Le delusioni aprono gli occhi e chiudono il cuore": molto illuminante.

La delusione fa male ma ha aiutato a non vivere una vita con una persona che non era quella che si pensava fosse.

Il cuore va chiuso verso di lei, non verso il resto del mondo.

Guarire dalla depressione che viene dopo una delusione d'amore

Nonostante l'essere umano sia forte e capace di superare anche i più beceri dolori, il mald'amore è una prova molto dura.

Nonostante l'impegno, il tempo e la volontà di guarire, qualcuno potrebbe cadere nella depressione, nell'apatia.

È piuttosto comune e non bisogna vergognarsene, né sentirsi deboli: è una cosa che succede e, spesso, non si può contrastare.

Come superare una delusione d'amore?

  • la volontà: per prima cosa bisogna volere veramente superare le delusioni d'amore.

La felicità è un diritto che spetta a tutti.

Dopo tanto dolore, è giusto convincersi che arriva un giorno in cui si deve rispolverare il proprio diritto a stare bene, a divertirsi, ad assere amati e ad amare.

La consapevolezza e la voglia di vivere sono due cose fondamentali per guarire dalla depressione d'amore.

  • circondarsi di persone positive, non chiudersi: non è detto che, per una persona che ha deluso, bisogna privarne tante altre della propria presenza e del proprio valore.

Circondarsi di parenti ed amici affettuosi è importante per superare le crisi, per distrarsi, per sfogarsi o, semplicemente, per trascorrere qualche ora più serena e leggera, che dia un po' di tregua al dolore del cuore

  • chiedere aiuto: se nonostante tutto non si riesce a venirne fuori, se non si può contare su una rete di amici fidati, se ci si sente soli e impauriti, si può chiedere un aiuto professionale.

La maggior parte delle persone che soffrono per amore scelgono di rivolgersi ad uno psicologo per farsi aiutare.

Sfatiamo il mito dello psicologo che serve solo in casi di malattia o disordine mentale: affrontare un abbandono è una cosa estremamente difficile ed è giusto chiedere un aiuto.

Esistono, in tutte le città, dei consultori specializzati nell'aiuto alla gestione della disperazione, della tristezza o dal dispiacere dell' abbandono.

Per farsi indicare i più affidabili ci si può rivolgere, in tutta fiducia, al proprio medico di base, che saprà sicuramente consigliare un ambulatorio o il nome di un professionista a cui chiedere un colloquio.

Se volete approfondire l'argomento trovate un ottimo articolo su Cosmopolitan.