Lei era bella ed era buona.

Perdonala, Signore!

Lui era dolce ed era triste.

Perdonalo, Signore!

S’addormentava tra le sue braccia bianche

come un’ape in un fiore.

Perdonalo, Signore!

Amava le dolci canzoni,

lei era una dolce canzone!

Perdonala, Signore!

Quando parlava era come se qualcuno

avesse pianto nella sua voce.

Perdonalo, Signore!

Lei diceva: “Ho paura.

Sento una voce in lontananza.”

Perdonala, Signore!

Lui diceva: “La tua piccola

mano sulle mie labbra.”

Perdonalo, Signore!

Guardavano insieme le stelle.

Non parlavano d’amore.

Quando moriva una farfalla

piangevano entrambi.

Perdonali, Signore!

Lei era bella ed era buona.

Lui era dolce ed era triste.

Morirono dello stesso dolore.

Perdonali,

perdonali,

Perdonali, Signore!

Canzone degli amanti morti

Pablo Neruda
Lilium

Lilium

© 2017 2019 Giovanna Barbieri