Il Matrimonio in Spiaggia

Il Matrimonio In Spiaggia

Sposarsi in riva al mare o al lago: un’idea originale per i matrimoni civili

Sposarsi in riva al mare o lago

Il matrimonio in spiaggia è il sogno di molte coppie di sposi che, spinti anche dalla moda che arriva dagli Stati Uniti attraverso soap opera e serial TV, sta avendo molto successo in Italia.

La scelta di festeggiare le proprie nozze in riva al mare, però, necessità di alcuni accorgimenti da prendere.

Ci sono differenze a livello burocratico e un’organizzazione particolare per il ricevimento e la consumazione dei cibi.
Ecco tutte le informazioni e i suggerimenti utili per chi sta progettando un matrimonio sulla spiaggia.

I costi del matrimonio in spiaggia o in riva al lago

La domanda che molti si pongono è quali sono i costi di un matrimonio in riva al mare, che per il nostro Paese rappresenta una cerimonia quanto meno insolita.

La spesa da affrontare per questo evento varia molto, in base alla spiaggia scelta e soprattutto alla località. Le zone di mare più rinomate, come la Costa Smeralda in Sardegna, la Costiera Amalfitana o Le 5 Terre possono anche arrivare a costare tra i 9 e i 12 mila euro.

In tutta Italia ormai sono previste delle spiagge dove poter celebrare il matrimonio in spiaggia e che si configurano come una “sede distaccata” dell’Ufficio di Stato Civile, dove è consentito portare i registri del Comune.

I costi si abbassano considerevolmente, invece, presso lidi meno rinomati dal punto di vista del turismo di massa, ma comunque suggestivi per la location con panorama marino.

Ci sono alcuni comuni che hanno fissato il costo, in accordo con gli stabilimenti presenti sul territorio, tra 100 e 500 euro.

Si tratta di condizioni economiche sicuramente abbordabili da qualsiasi coppia che voglia realizzare il sogno di unirsi in matrimonio di fronte al mare.
In cosa consistono i costi? Una parte è quella che va al comune e alla trasferta dell’Ufficiale di Stato Civile, mentre il resto interessa l’eventuale struttura pubblica che viene messa a disposizione per la celebrazione del rito civile.

Un matrimonio con una media di circa 70-80 invitati potrebbe costare per il catering circa 80 euro a persona, scegliendo anche un menù a tema come quello a base di pesce.

Gli stessi costi naturalmente sono soggetti a variazioni in base alle scelte della coppia in fatto di portate, di ditta del catering o del ristorante che si occuperà del pranzo o della cena di nozze.

Come vestirsi

  • La scelta degli abiti per un matrimonio in spiaggia è di sicuro diversa rispetto a quello tradizionale. Un’occasione del genere lascia spazio ad abiti in chiffon stile impero, con gonna corta per il giorno e lunga se è di sera.
  • Vanno bene anche fantasie floreali e i colori che si intonano con il mare, come il bianco, il colore sabbia, le tonalità pastello, l’azzurro, il blu, il rosa, il verde.

Per gli uomini è indicato il vestito classico, anche senza panciotto. Non sarà d’obbligo l’abito scuro, ma si potrà delegare anche al lino chiaro, al cotone e alle fibre naturali. Da evitare qualsiasi stoffa lucida e il tubino nero per le donne, che è troppo formale e non consono all’evento.

L’abito da sposa

L’abito da sposa per il matrimonio in spiaggia è tipicamente romantico e lascia spazio in parte alla tradizione, che vuole i pizzi e ricami protagonisti.

Le spose in riva al mare possono concedersi anche decorazioni floreali, con gonne ampie o strette, ma comunque semplici.

Per maggiore comodità si può optare per la lunghezza alla caviglia o sotto al ginocchio.

Sono da evitare per la sposa abiti troppo pomposi o che in qualche modo potrebbero essere d’intralcio per rimanere con i piedi nella sabbia. I modelli suggeriti sono quelli a spalle nude o con spalline sottili.

Le stoffe da preferire vanno dallo chiffon, al tulle, al pizzo, molto delicate e che possano essere mosse dalla brezza marina.

È tornato anche di moda il velo, che lo sposo dovrà sollevare nel momento in cui la sposa arriverà davanti all’altare, possibilmente con strascico lungo qualche metro.

Il matrimonio civile

In Italia è possibile celebrare il matrimonio in spiaggia soltanto il matrimonio civile e non quello religioso, per cui le autorità ecclesiastiche non danno l’autorizzazione.

È per questo che le coppie che scelgono questa location sono quelle che celebrano il rito che solitamente si tiene nelle sale del comune.

Come accennato molti comuni si sono organizzati per permettere i matrimoni in riva al mare, adattandosi alle richieste delle coppie anche straniere, che sempre più spesso scelgono le bellezze italiche come luogo per le loro nozze.

Per il matrimonio civile è necessaria una richiesta formale al comune, che provvederà a comunicare la disponibilità e a informare eventualmente anche lo stabilimento interessato.

Nelle città a vocazione turistica non è raro che il matrimonio si celebri sulle stesse spiagge dove poco prima c’erano dei bagnanti, ed è per questo che l’evento deve essere segnalato.

Il matrimonio civile in spiaggia richiede la stessa procedura burocratica di quello che si svolgerebbe in municipio. Una sola differenza riguarda la possibilità che il comune non abbia destinato la spiaggia a sede distaccata dell’Ufficio di Stato Civile.

  • In questo caso è necessario celebrare le nozze comunque in comune e poi “ripetere” la cerimonia in spiaggia davanti all’Ufficiale e a parenti e amici. Si tratta di una formalità, che comunque deve essere rispettata, in quanto non si potrebbero firmare i registri.
  • Per chi si sposa in spiaggia è possibile ricevere una delega perché la coppia sia unita in matrimonio da un amico o un parente.
  • È una delle opzioni che sempre più sposi stanno scegliendo, per rendere la cerimonia ancora più intima.

Idee originali e allestimenti per sposarsi in spiaggia

L’idea di sposarsi in spiaggia è già di per se originale, ma si possono fare delle scelte che rendano questo giorno davvero unico.

Molti sposi forniscono agli invitati un kit di cortesia, che comprenda le ciabattine da mare, un cappellino e il ventaglio. Si tratta di un’attenzione molto gradita e che farà piacere ai vostri ospiti.

Il tema del matrimonio sulla spiaggia non può che essere legato al mare, quindi a partire dagli inviti potete usare dei cartoncini azzurri chiusi da una stella di mare.

I tavoli potranno essere addobbati con barattoli di vetro con dentro candele circondate da conchiglie, sabbia e ancora stelle marine.

Come centro tavola si potrebbe utilizzare una rete da pesca ingarbugliata, nella quale sono impigliati finti pesci coloratissimi.

  • Per concludere sarebbe molto scenografico che la torta degli sposi arrivasse a bordo di un’imbarcazione e che prima di tagliarla tutti lasciassero librare in aria le classiche lanterne cinesi, magari al suono di uno strumento romantico come il violino.

Una giovane sposa dopo la cerimonia cammina scalza sulla spiaggia[/caption]

Foto e proposte di matrimonio

  • Il matrimonio in riva al mare richiede anche un fotografo esperto, che sappia valorizzare sia la location che i panorami, di cui saranno protagonisti gli sposi.
  • È chiaro che i luoghi dove scattare foto suggestive non mancano, sia nelle località più famose che in quelle meno note, ma di certo un ruolo importante lo gioca la luce durante tutto il giorno.
  • Quella abbagliante del mattino è ideale per la cerimonia, mentre quella per il tramonto può fare da sfondo al taglio della torta, ai balli e al divertimento.
  • I fotografi oggi non si limitano al tradizionale obiettivo, ma si spingono oltre con riprese dall’alto con i droni, che rendono sia le foto che i video dei prodotti altamente professionali.
  • Un’idea interessante è quella di girare delle immagini prima del giorno delle nozze, simulando o facendo realmente una proposta di nozze, di cui rimarrà un vero e proprio documento.

Acconciature

Le acconciature per le spose in spiaggia sono apparentemente semplici, ma ricercate.

L’effetto che si vuole ottenere è quello del raccolto imperfetto in chignon, trecce, code, incastrando nei capelli fiori freschi, fili dorati, diademi e oggetti che richiamino il tema delle nozze.

L’acconciatura probabilmente più richiesta è quella di un semi raccolto con ciocche leggermente mosse che scendono delicatamente sulle spalle.

La musica in riva al mare

  • In un matrimonio in spiaggia non può certo mancare la musica che sottolinei i momenti più importanti e che trascini sia gli sposi che gli invitati a ballare e a divertirsi.
  • Per prima cosa bisogna chiedere il permesso alla SIAE, pagando un importo che permetterà la diffusione.

La scelta dei cantanti sarà fondamentale per animare questa giornata, quindi prima di scegliere dovete esigere una prova delle capacità e magari anche verificarle altri eventi dove sono stati ingaggiati.

Questo vi assicurerà un’atmosfera adatta a tutti i momenti, dalla cerimonia, al pranzo, fino al taglio della torta e al divertimento spensierato anche dopo.

In spiaggia la musica che può coinvolgere tutti è certamente quella commerciale, alla moda e più conosciuta, perché tutti possano partecipare in allegria.

Non devono mancare i momenti romantici e la possibilità di cantare dal vivo.