Galateo e Matrimonio

Galateo Matrimonio

Matrimonio E Buone Maniere

Galateo e Matrimonio

Il giorno del matrimonio in Italia è solitamente una data indimenticabile, non solo per gli sposi che coronano il loro sogno d’amore, ma anche per i parenti e gli amici più intimi che hanno il privilegio di partecipare a questo importante evento. Questo saggio non parla solo delle formalità in se’ e per se’ ma di una profonda gentilezza e garbo esistenziale di tutti i partecipanti che si riversa fin nei minini dettagli che va ben oltre le etichette.

Affinché questa giornata trascorra nel migliore dei modi non bisogna pensare che sia tutto sulle spalle degli sposi o di chi ha organizzato la cerimonia, ma è bene comprendere che anche gli invitati ricoprono un ruolo chiave nella riuscita di questa celebrazione.

Di seguito verranno riportati dei suggerimenti e delle pratiche di buon comportamento da seguire e valide sia per gli sposi che per gli invitati in modo da evitare situazioni imbarazzanti e per non apparire mai fuori luogo.

Il matrimonio è il coronamento di un sogno d’amore e la cerimonia, a differenza del passato in cui si faceva sfoggio della propria ricchezza, dovrebbe evitare qualsiasi eccesso preferendo più leggerezza, maggior raffinatezza e soprattutto buon gusto.

Il matrimonio soprattutto se celebrato in Chiesa e’ un valore solido molto profondo su cui si basa la famiglia tradizionale che sta, nonostante i tempi moderni, alle fondamenta della società di oggi.

Gli sposi

Partendo dagli abiti degli sposi questi dovrebbero essere coordinati, o quanto meno avere uno stile molto simile; per quanto riguarda la sposa, se la cerimonia si svolge in chiesa è consigliabile che l’abito non sia troppo scollato o comunque eccessivamente provocante, mentre se le nozze si svolgeranno con rito civile sarà possibile indossare anche abiti corti e più sbarazzini, ma è preferibile, in questo caso, evitare il velo.

In chiesa

Durante la celebrazione in chiesa è bene ricordare che lo sposo con tutti i suoi invitati aspetterà la sposa all’interno e disponendosi nel lato destro dell’edificio cultuale, mentre i parenti e gli amici della futura moglie si sistemeranno nel lato sinistro; secondo la tradizione la sposa dovrebbe farsi attendere ed essere un po’ in ritardo, purché non si superi la soglia dei 15/20 minuti oltre la quale potrebbe generare malcontento e pettegolezzo.

Gli accessori qualche dettaglio di stile

Il bouquet dovrebbe essere inviato, in alcuni casi anche tramite la madre, dallo sposo a casa della futura moglie poco prima della celebrazione. Per le donne superstiziose o che semplicemente desiderano seguire le tradizioni sarebbe consigliabile indossare qualcosa di prestato possibilmente da una persona felice in modo da attirare a sé le sue energie positive, qualcosa di vecchio in modo da ricordare il legame con la propria famiglia di origine, qualcosa di nuovo a propiziare la nascita di un nuovo legame e qualcosa di blu che è il simbolo della purezza.

La cura verso gli invitati

Le partecipazioni di nozze dovrebbero essere recapitate agli invitati con largo anticipo, in genere due o tre mesi, in modo da permettere loro di organizzarsi, inoltre lo stile della partecipazione dovrebbe essere in tema con il matrimonio, inoltre i nomi degli invitati dovrebbero essere necessariamente scritti a mano con un inchiostro color grigio o seppia.

  • A proposito degli invitati, sarebbe buona norma organizzare una cena qualche giorno prima delle nozze per ringraziare parenti e amici che sono arrivati da lontano in modo anche da ricreare quella complicità che probabilmente si è persa nel corso nel tempo al fine di non farli sentire fuori luogo e per far trascorrere loro il giorno del matrimonio nella maniera più serena possibile.

Le indicazioni per i regali

Per quanto concerne l’indicazione per il regalo di nozze questa non andrebbe mai spedita insieme alle partecipazioni, ma comunicata a parte e può concernere sia una lista nozze che una lista viaggi, anche se ultimamente sempre più coppie optano per la pratica, anche se non molto elegante, comunicazione dell’iban.

  • Durante il banchetto nuziale è buona prassi che gli sposi, girino fra i tavoli in modo da salutare gli invitati per farli sentire partecipi e per ringraziarli della loro gradita presenza; spesso durante il banchetto gli sposi spariscono per ore per realizzare il servizio fotografico, ma è bene non dimenticarsi che le persone invitate sono lì per loro e sarebbe quindi preferibile rimandare il momento del fotografo in modo anche da godersi appieno la festa con gli amici ed i parenti.

I ringraziamenti

Verso la fine del ricevimento si arriva al fatidico momento del taglio della torta durante il quale lo sposo prende il coltello e la sposa poggia la sua mano su quella del marito.

A questo punto possono tagliare insieme la prima fetta che la moglie offrirà al marito, la seconda alla suocera, poi alla propria madre e poi a tutti gli altri.

La divisione delle spese

Per quanto riguarda la divisione delle spese secondo l’etichetta alla famiglia della sposa spetterebbe pagare gli inviti, i costi della cerimonia e del ricevimento, le bomboniere, i mobili della camera da letto e il corredo, mentre la famiglia dello sposo dovrebbe occuparsi dell’acquisto della casa, del bouquet, delle fedi e del viaggio di nozze; negli ultimi tempi non c’è più questa suddivisione e si preferisce dividere le spese a metà e includere il viaggio di nozze nella lista dei regali.

Gli invitati

Ovviamente anche gli invitati dovrebbero tenere un comportamento consono a un matrimonio e dovrebbero seguire delle semplici norme in modo da evitare errori che possano creare malintesi e incomprensioni. Per esempio, una volta ricevuto l’invito è bene rispondere ai futuri sposi confermando o meno la propria presenza in modo che questi ultimi possano informare per tempo il ristorante sul numero esatto dei partecipanti.

L’abbigliamento

Un tema alquanto particolare e delicato riguarda senza dubbio il tipo di abbigliamento da preferire:

  • è assolutamente da evitare il bianco, in quanto è il colore della sposa che deve risultare unica protagonista, inoltre è bene non indossare capi particolarmente audaci in quanto si rischierebbe di rubarle la scena.
  • Anche il nero andrebbe evitato a meno che la cerimonia non si svolga di sera o per precise indicazioni dettate proprio dagli sposi, così come il rosso e il viola in quanto troppo sgargianti.
  • Ovviamente l’eleganza rifugge gli eccessi e lo sfarzo quindi è preferibile scegliere abiti sobri ed evitare minigonne o vestiti troppo corti.

Durante il banchetto

Solitamente durante il banchetto gli amici più stretti possono organizzare degli scherzi agli sposi, ma è bene sempre valutare il tipo di cerimonia per non imbattersi in brutte figure in quanto di solito questi tipi di scherzi sono sempre volgari e quindi mai apprezzati.

  • Inoltre gli amici dovrebbero evitare di raccontare aneddoti passati che potrebbero imbarazzare gli sposi o i loro parenti, ma piuttosto ricordare come la coppia si è conosciuta ed elogiare l’amore che la unisce. In generale gli amici dovrebbero comprendere che non si tratta di una festa come un’altra e quindi si dovrebbe evitare di essere troppo chiassosi.

Qualche suggerimento

Se qualcosa della location o del cibo non piace è meglio evitare le critiche con gli altri invitati perché si creerebbe solo dell’inutile malcontento quando invece si dovrebbe solo pensare alla splendida giornata e all’amore che unisce i due sposi.

Durante il banchetto si dovrebbe anche evitare di bere eccessivamente l’alcool in modo da non diventare inopportuni e inadeguati.

Gli invitati è bene che lascino il banchetto solo dopo il taglio della torta e il brindisi finale e ovviamente dopo aver salutato e ringraziato gli sposi e i loro genitori.

Naturalmente non si tratta di regole fisse da seguire scrupolosamente in quanto è comunque il buon senso a dettare i comportamenti più adatti da avere, in modo da trascorrere dei momenti speciali e per contribuire a rendere ancora più indimenticabile questo giorno per gli sposi.